Andrea Pessina - Managing Director Covercare

CoverCare è un'azienda di servizi che nasce nel 2011, quindi un'azienda giovane, e ha l'obiettivo di sviluppare dei servizi su prodotti tecnologici; servizi che sono di estensione di garanzia. Per noi, l’estensione di garanzia significa garantire che un prodotto che normalmente ha una garanzia di 2 anni venga assistito per 3, 4, 5 o 6 anni nel caso dei grandi elettrodomestici, poi abbiamo anche una area specifica per i prodotti della cosiddetta mobility, che sono i telefoni cellulari, gli smartphone o i tablet per i quali noi copriamo il guasto in caso di danno accidentale: la rottura quando il telefono cade, si rompe e l’utente non lo può più utilizzare e questo prodotto non è in garanzia; quindi in questo caso noi diamo un servizio al cliente riparando il prodotto, ripristinandolo allo stato originale e permettendo all'utente di continuare ad utilizzarlo.
Nel 2015 abbiamo avvertito l'esigenza di un cambiamento: un cambiamento di strategia verso l'esterno e un cambiamento di comunicazione verso l'interno, di approccio con i collaboratori, ma anche con il mercato. Per questo motivo ho deciso di affidarmi ad Arca Network ed ai suoi servizi, per avere un supporto in questo, un supporto in termini di Coaching, quindi un supporto profondo che partisse dai valori profondi, dal sé, dal sé dell'individuo, dal sé dell'imprenditore e anche da quali erano veramente i nostri obiettivi strategici in termini di comunicazione sul mercato.
Il rapporto con il Coach è un rapporto profondo, un rapporto che implica una messa in discussione di se stesso, del proprio modo di ragionare, del proprio modo di considerare gli altri; è un rapporto che implica genuinità nelle relazioni, genuinità nel rapporto, fiducia, perché si parte da questo: si parte da se stessi, si parte dal proprio modo di considerare gli altri, le cose, la strategia, i clienti. Si tratta anche di una autocritica su alcuni atteggiamenti e alcune strategie che venivano messe in campo prima e che forse non sono più adatte per il dopo; quindi un rapporto che è anche di fiducia intima con il Coach, il Coach deve essere un amico ma anche una persona che ti sta far capire quando stai sbagliando e quindi deve avere anche quel giusto livello di severità nel farti capire quando c'è qualcosa che non va bene. Però tutto parte da te stesso, sempre.
Quali sono stati i benefici? Sicuramente una rivalutazione di alcune strategie commerciali, dell'approccio di comunicazione con i nostri clienti. Sicuramente un diverso rapporto con i nostri dipendenti, un rapporto che ci ha permesso di portare più motivazione, più fiducia e alla fine più produttività; un maggiore impatto e una maggiore efficacia della nostra azione commerciale.
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner