FAQ Domande Frequenti

Cosa s’intende per Coach e Coachee?

Il Coach è il professionista che accompagna le persone e le organizzazioni nell'accrescere le possibilità e l'abilità di conseguire risultati concreti e duraturi.
Il Coachee è il cliente del Coach, l’attore del processo di coaching, il viaggiatore che salirà in "carrozza" per attraversare i percorsi di cambiamento affiancato dal Coach.

Fare un percorso di Coaching è come andare da uno psicologo?

L’intero processo del Coaching si focalizza sul momento presente e crea nuovi spazi di riflessione e d’azione per il futuro. I percorsi tendono a raggiungere obiettivi concordati senza analizzare cause del passato che ne impediscono il raggiungimento.

Quanto dura una sessione di Coaching?

Gli incontri individuali di Coaching si svolgono presso la sede del Coach o in sale d’incontro dedicate e con le dovute atmosfere tranquille e riservate.
La prima sessione può durare sino ad un massimo di due ore, stabilito il percorso le successive si stabilizzano tra i 60 e i 90 minuti.

Qual è mediamente la durata di un percorso di Coaching?

I percorsi si articolano in una prima fase composta dai sette ai 12 incontri nell'arco di cinque mesi. Alla fine della prima fase si verificano i risultati e si possono concordare ulteriori cicli.

Come si svolge una sessione?

Il Coaching si basa sulla relazione tra Coach e Coachee. Gli incontri sono un reale processo di relazione e interazione.
L’ascolto e la Comunicazione sono gli elementi che creano il terreno per ottenere i miglioramenti e aprire nuove prospettive e azioni di cambiamento.

Quant’è presente la tecnica e la metodologia nel Coaching?

Il Coaching è un Arte e uno strumento che facilita lo sviluppo del potenziale di una persona e di un’organizzazione; Arte che richiede creatività, intuizione e flessibilità;
Strumento che utilizza schemi, mappature e metodi di verifica dei risultati. Questi due aspetti si fondono nei percorsi.

Quanto può contare l’esperienza e la conoscenza di un Coach per il successo di un percorso?

L’esperienza di vita professionale e personale di un Coach è il valore aggiunto che fa la differenza. 
La maturità raggiunta da un Coach favorisce l’ottenere il migliore dei risultati.

A chi è destinato o a chi si rivolge il Coaching?

L’intenzione di mettersi in gioco e impegnarsi per ottenere nuovi risultati consente ad ogni persona e organizzazione di beneficiare del Coaching.

Per quali motivi un imprenditore deve investire nel Coaching?

Il Coaching è una delle risposte più efficienti ai bisogni pressanti che un imprenditore vive quotidianamente. Tra questi il bisogno di fermarsi e guardare il suo mondo da un’altra prospettiva: quella di crescere nella Leadership e di creare nuove strategie efficienti. Il Coaching garantisce una maggiore armonia di vita tra lo stress professionale e la sfera privata.

Qual è la differenza tra Life Coaching e Business Coaching?

Sostanzialmente si distinguono per terreno di esplorazione e per gli obiettivi.
Il Life si concentra su situazioni e momenti di cambiamento della persona, il Business si concentra su aspetti e obiettivi della vita professionale.
Esiste anche il Corporate Coach praticato quando il committente è l’azienda stessa.

Il Coaching per un gruppo o per un singolo utilizza stessi percorsi?

Le sessioni individuali hanno un carattere più confidenziale e approfondito e hanno orari limitati, gli incontri per team di lavoro toccano tematiche diverse e trasversali e durano diverse ore.

Quali sono i valori più concreti ed evidenti di un percorso di Coaching?

I concetti che si apprendono nel Coaching devono avere un effetto concreto attraverso azioni e comportamenti; miglioramenti visibili, nella gestione, nel vivere le responsabilità e nelle relazioni. I valori più rilevanti sono quelli che producono benefici a favore dei singoli e delle organizzazioni.
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner